Revisione auto: le informazioni utili

Sono diverse le operazioni cui occorre provvedere quando si possiede una vettura, pertanto può accadere di dimenticarne qualcuna. Non è raro incappare, per esempio, nella mancata revisione della propria auto. Vediamo insieme la tempistica e le sanzioni in cui si rischia di incorrere.

Quando bisogna fare la revisione della propria vettura

La revisione è una procedura ministeriale, dunque obbligatoria per legge, che serve ad accertare le condizioni di sicurezza e di silenziosità dei veicoli. Non devono risultare pericolosi per la circolazione e non devono oltrepassare determinati limiti di emissioni inquinanti.
Occorre provvedere alla revisione del proprio veicolo dopo quattro anni dalla data di prima immatricolazione e, in seguito, ogni due anni.

Questo intervento consiste nella verifica dello stato di efficienza delle diverse parti dell’auto. Tra le altre, ovviamente i freni, gli pneumatici, lo sterzo, i vetri e gli specchietti, le sospensioni, l’impianto elettrico, il motore e la batteria. Nel caso di vetture elettriche, grande attenzione è riservata alla batteria di trazione, al fine di valutarne lo stato e le prestazioni.

Quali sono le sanzioni in caso di mancata revisione auto

Come detto, la revisione auto va fatta in concomitanza con la data di prima immatricolazione o a due anni di distanza dall’ultima revisione. Tuttavia, c’è un minimo di tolleranza nella tempistica. Avete infatti la possibilità di provvedere entro la fine del mese in cui ricorre la scadenza della revisione. Per fare un esempio: se i quattro anni (o i due dall’ultima revisione) scattano il 15 aprile, avete tempo fino al 30 dello stesso mese per effettuare l’intervento.

Ove si superasse questo limite temporale, sarà inevitabile incorrere in sanzioni e provvedimenti. Le prime vanno dai 173 ai 694 euro, cui si aggiunge il divieto di circolazione fino all’avvenuta revisione. Le cifre possono anche raddoppiare, in caso di revisione omessa ripetutamente.
Attenzione poi a non violare il divieto di circolazione, poiché se si venisse colti a circolare ugualmente le sanzioni oscillerebbero tra i 1.998 e i 7.993 euro. Ne consegue anche la sanzione accessoria del fermo amministrativo del veicolo, che si trasforma in confisca ove le violazioni fossero ripetute.
Infine, sono previste sanzioni anche per chi presenta una falsa dichiarazione di revisione. In questo caso si va incontro al ritiro della carta di circolazione e a una multa compresa tra 430 e 1.731 euro.

Dove fare la revisione auto

In virtù di queste considerazioni, il nostro consiglio è quello di provvedere sempre per tempo alla revisione del proprio veicolo. Per questo e altri interventi di manutenzione, potete rivolgervi al nostro Service e prendere un appuntamento in accordo con i vostri impegni.

PRENOTA LA REVISIONE, IL TAGLIANDO O UN CONTROLLO GRATUITO DEL TUO VEICOLO

Categories:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *